Galaxy Tablet Fold: prime immagini?

di Claudio Stoduto 0

Samsung Galaxy Tab Fold

Nonostante la prima batosta che ha colpito il Galaxy Fold, Samsung sembra intenzionata a voler proseguire per questa sua strada producendo ed ampliando la gamma di smartphone dotati di un display pieghevole all’interno della sua gamma offerta ai clienti.

Fino ad oggi abbiamo parlato di smartphone, ma pare che il concetto possa essere esteso anche ai tablet. Da quanto è infatti emerso nel corso di queste ultime ore, la società coreana starebbe lavorando su un ipotetico Samsung Galaxy Tab Fold di nuova generazione. Un tablet quindi pieghevole che potrebbe iniziare ad avere molto più senso rispetto ad esempio ad uno smartphone foldable.

Il design emerso mostra ancora quelle tipiche linee prototipali su cui tutte le aziende lavorano prima di poter andare a realizzare concretamente il prodotto in questione. Da esso però possiamo notare come le cornici possano essere molto uniformi in tutti e loro i quattro lati a disposizione con una flessione centrale che dovrebbe permettere la piega del prodotto. Dimensionalmente parlando si dice che possa avere le dimensioni di un comune passaporto e che questo, all’atto pratico, lo renda grandi fra gli 8 ed i 10 pollici massimo, non oltre. Su tutto il resto della scocca non avremo poi a disposizione nessun altro display che quindi dovrebbe essere incluso solamente nella zona interna del prodotto e, quindi, protetto dall’esterno (ma non dalla polvere forse).

Galaxy Tab Fold Render

A questo punto la domanda però sorge spontanea ed è relativa alla dimensione in sé per sé di prodotti come il Galaxy Fold. Se questo ipotetico Galaxy Tab Fold avrà delle dimensioni quantomeno analoghe al primo smartphone con display pieghevole al mondo, che senso ha avere un tablet così? O viceversa, che senso ha avere uno smartphone così grande? Secondo noi, dietro una potenziale scelta di Samsung ci potrebbe essere anche il recente interessamento di Motorola nel settore con il lancio del suo Razr 2019. Non sono pochi gli utenti che hanno apprezzato le dimensioni e quel concetto di smartphone pieghevole e non ci stupiremo nel caso in cui Samsung possa presentare una soluzione non proprio identica ma almeno simile a questa. Ergo uno smartphone più compatto rispetto alle dimensioni che siamo consci oggi di avere fra le mani, ma questo a display chiuso. Una volta esteso il pannello, le dimensioni potranno essere più o meno sempre quelle con 6 pollici di diagonale almeno.

Se fosse come mostrato qui sopra, possiamo dire che Samsung rischia di avere fra le mani un prodotto veramente interessante in ambito tablet ( o ibrido a questo punto ed a seconda dei punti di vista).

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.