Google Pixel 4: arriva l’update di dicembre con diversi fix

di Claudio Stoduto 0

Google ha ufficialmente rilasciato un aggiornamento dedicato al mese di dicembre per il suo sistema operativo Android ma non solo. Infatti sono arrivate delle succose novità per quanto riguarda i nuovi Google ha ufficialmente rilasciato un aggiornamento dedicato al mese di dicembre per il suo sistema operativo Android ma non solo che ricevono finalmente un bel bugfix generale in grado di sistemare vari problemi riscontrati fino ad oggi.

Google ha espressamente dichiarato come siano stati risolti diversi problemi legati ad aree tematiche differenti fra di loro. Nello specifico la sezione riguardante l’audio ha ricevuto varie correzioni per quanto riguarda Spotify e la modalità di acquisizione della voce con le applicazioni fotocamera di terze parti. Sono stati inoltre risolti tutti quei problemi segnalati per quanto riguarda la perdita delle informazioni durante l’accoppiamento con un dispositivo Bluetooth o l’errata possibilità di connessione con i prodotti Garmin di ultima generazione. Interessante come sia stato corretto anche il problema dello sfarfallio di alcuni display di vari Pixel 4 di cui da tempo si parlava (è interessante notare come si trattasse di un problema software e non hardware, per questo diciamo). Infine è stata migliorata la calibrazione generale dei sensori di rotazione degli smartphone che spesso andavano un po’ per i fatti loro così come è stata anche tarata la vibrazione atipica.

Tutte queste modifiche, come anticipato, fanno riferimento ai Google Pixel 4 e Pixel 4 XL che le riceveranno o già in queste ore se siete fortunati o nel corso delle prossime settimane. Oltre questo però vengono introdotte anche le patch di sicurezza di dicembre con le relative novità in questo ambito ed alcune ottimizzazioni per il resto della gamma. In tal senso l’update arriva quindi per tutti i modelli di Google presentati dal primo Pixel ad oggi e proprio su di questo ci vogliamo soffermare in quanto l’azienda ha dichiarato come si tratti dell’ultimo aggiornamento che suddetto smartphone riceverà in via ufficiale. Diciamo quindi addio, softwaristicamente parlando a questo prodotto su cui bisognerà fare riferimento a sistemi di terze parti, se interessati ad aggiornare ulteriormente.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.