Samsung Galaxy S20: prezzo, caratteristiche e uscita in Italia

di Luca Crocco 0

Galaxy S20

Siamo nel periodo in cui pullulano i rumors sui nuovi smartphone che ci accompagneranno per il 2020 e il Samsung Galaxy S11 è proprio al centro dei riflettori. O forse dovremmo chiamarlo Galaxy S20?

Cominciamo col parlare del nome del prodotto. Fino a qualche giorno fa, chiunque si aspettava di vedere il Samsung Galaxy S11 come successore del Galaxy S10. Recentemente invece, un leak ha spoilerato che il prossimo top di gamma della casa coreana potrebbe chiamarsi Galaxy S20.

Ovviamente Samsung non ha ancora confermato nulla di tutto ciò che analizzeremo oggi, ma comunque, la storia ci insegna che i rumors usciti in questo preciso momento dell’anno possono essere presi per veritieri.

Design Galaxy S20

Galaxy S20

 

Partiamo come sempre dal design del prodotto. Samsung Galaxy S20 sarà uno smartphone di grande impatto visivo, che sembra proprio andrà a distinguersi dalla precedente serie Galaxy S10. Il nuovo modello sarà più grande rispetto al predecessore, infatti diversi leak usciti in rete parlano di una diagonale del display pari a 6.7 pollici, ma non è chiaro se si faccia riferimento alla versione standard o alla versione plus del Galaxy S20.

Ricordiamo in ogni caso che le diagonali dei display dei vecchi Samsung Galaxy S10 erano da 6.1 pollici per la versione standad, e da 6.4 per la versione Plus. Sinceramente ci sentiamo di attribuire la diagonale da 6.7 pollici alla variante Plus del prossimo Galaxy S20, anche perché ci sarebbe troppa differenza tra l’attuale Galaxy S10 da 6.1 pollici e il prossimo ipotetico S11 o S20, vedremo come verrà chiamato, da 6.7 pollici.

I materiali scelti per la costruzione dello smartphone saranno ancora una volta il vetro per la back cover e per la parte frontale dello smartphone. Il frame sarà invece costruito in alluminio.

Per quanto riguarda la parte frontale ritroveremo sicuramente ormai gli immancabili bordi edge e il foro per ospitare la fotocamera frontale in stile Note 10. Quindi al centro del display, ma ancora più piccolo. Non è ancora chiaro se Samsung per la variante Plus del prossimo top di gamma utilizzerà una doppia fotocamera anteriore come sul Galaxy S10 Plus.

Sul retro in vetro invece, oltre al logo Samsung ovviamente, troverà spazio il nuovo modulo fotografico, composto da probabilmente 5 fotocamere che analizzeremo più avanti.

Software e funzioni inedite Galaxy S20

Samsung Galaxy S20 verrà presentato sicuramente con l’ultima release di Android. Ovvero Android 10. Sappiamo tutti quanto l’azienda ami stravolgere il sistema operativo e renderlo unico nel suo genere. La One UI è una ROM piena di animazioni interessanti, grafiche piacevoli e funzioni davvero apprezzate dagli amanti del brand.

Sicuramente Samsung dovrà impegnarsi a fondo per migliorare ulteriormente un software già ben predisposto, come quello che ritroviamo sulla famiglia Galaxy S10.

Alcuni rumors confermano che mamma Samsung per la nuova serie di smartphone ha preparato diverse novità, come ad esempio: migliorie per l’Ambient Display, per la funzioni di utilizzo ad una sola mano, e per la gestione delle applicazioni in background. Inoltre ci saranno interessanti migliorie nel campo foto. come ad esempio una modalità Pro per i video, nuovi effetti bokeh, la funzione per catturare una scena in una serie di foto e una funzione per selezionare un soggetto da mettere a fuoco durante una ripresa video per dei filmati ancora più interessanti.

Hardware e caratteristiche tecniche Galaxy S20

La gamma Samsung Galaxy è senza dubbio una delle linee di smartphone più vendute ogni anno. Non solo data la fama del brand, ma anche perché sono dei prodotti ben studiati e ben realizzati. Quest’anno pare che l’azienda voglia strabiliare tutti e farci restare a bocca aperta per il comparto fotografico che monterà sui suoi Galaxy S11.

Galaxy S11+

Parlando con i dati alla mano, sembra ormai quasi confermato che i nuovi Galaxy Monteranno 5 fotocamere, di cui:

  • Sensore principale ISOCELL Bright HM1, da 108 megapixel (la seconda generazione rispetto a quello montato da Xiaomi MI Note 10) con tecnologia Nanocell, in grado di gestire pixel da 0,8 micron a 2,4 micron;
  • Sensore periscopico per uno zoom 5x senza perdita di dettaglio da 48 megapixel;
  • Sensore rada Soli (lo stesso dei Google Pixel 4) utile al riconoscimento dei movimenti e molto altro;
  • Fotocamera grandangolare;
  • Spettrometro ad infrarossi (forse esclusiva di Galaxy S20 Plus).

Per il display, come accennavamo prima sarà un pannello da 6.7 pollici (non ancora chiaro se per il modello standard o per il modello plus). Con la particolarità del refresh rate a 120 Hz. Caratteristica già vista sugli iPad Pro di Apple.

Leggi Anche: Samsung Galaxy Home Mini arriverà ad inizio 2020 – CES 2020

 

A muovere il tutto ci aspettiamo un SoC Exynos 990 per il nostro mercato, dato che per il resto dei mercati
ormai possiamo dare per certo che Galaxy S11 monterà lo Snapdragon 865. Per quanto riguarda la memoria RAM è impossibile ipotizzare meno di 8 GB per la configurazione standard, per arrivare fino a 12 GB, per la variante top, mentre il quantitativo di spazio interno si andrà tra i 128 e 512 GB UFS 3.0 a seconda della versione.

Gli ultimissimi rumors parlano poi del supporto nativo al 5G e una batteria da 4.300 mAh. Ossia la stessa montata sul Galaxy S10 Plus, ma anche qui non sappiamo se questi numeri facciano riferimento al galaxy S11 o al Galaxy S11 Plus.

Parliamo di uno smartphone top di gamma, quindi non mancheranno sicuramente WiFi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC, sensore per le impronte digitali sotto lo schermo, GPS, GLONASS, Galileo e tutte le altre chicche che servono ad un top di gamma per essere definito tale.

Prezzo e disponibilità in Italia

Proprio in questi giorni, è trapelata la foto del Galaxy Unpacked. Ossia l’evento nel quale Samsung presenterà i suoi prossimi top di gamma. L’appuntamento è previsto per l’11 febbraio.

Per concludere, ci sembra impossibile ipotizzare un prezzo di listino inferiore ai 1000 euro per la versione standard di S20, e ci sentiamo di sparare almeno 1200 euro per la versione più potente. Ma vedremo, non c’è ancora nulla di confermato, quindi inutile fasciarsi la testa adesso. Sicuramente torneremo a parlare dell’argomento, quindi seguiteci per restare aggiornati.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.