BlackBerry: addio!

di Claudio Sardaro 0

Blackberry

Dopo il rilancio di BlackBerry grazie a TCL, l’azienda rende ufficiale il ritiro dal mercato.

Nel 2017, TCL ha proposto il primo dei quattro dispositivi a marchio BlackBerry con Android a bordo lanciati fino al settembre 2018.

Vecchia BlackBerry

L’azienda cinese, in collaborazione con BlackBerry Canada, ha provato a risollevare lo storico brand proponendo sul mercato una vera e propria rivisitazione dei dispositivi che hanno fatto la fortuna del marchio negli anni 2000. Nel corso del tempo, l’azienda ha proposto soluzioni innovative con tastiera fisica estesa tanto apprezzata dai manager di tutto il mondo. Dopo l’avvento di iPhone però, l’azienda ha dovuto cedere il passo alla nuova tendenza del mercato che oramai Apple aveva imposto.

CurveSi trattava di dispositivi davvero ben studiati, sempre connessi alla rete e super affidabili. Dopo il declino causato sia dalla mancata adozione di schermi all’altezza e di Android, l’azienda lanciò il BlackBerry Priv: l’ultimo smartphone interamente progettato in house che però non è riuscito a convincere il pubblico.

BlackBerryDopo quest’ultimo dispositivo, non abbiamo più visto nuovi device prodotti dall’azienda canadese.

Nuova BlackBerry

TCL ha poi stretto una collaborazione con BlackBerry Limited (l’azienda canadese) che ha portato al lancio del BlackBerry KEYone: il primo dei nuovi smartphone del nuovo corso.

BlackBerryIl KEYone ricordava il vecchio Bold 9900 nel form factor con tastiera estesa, ma con la presenza di una personalizzazione di Android realizzata ad-hoc la cui parola chiave era “sicurezza“. A questo primo dispositivo è poi seguito il Motion: smartphone che possiamo definire quasi tradizionale vista l’assenza dell’iconica tastiera, ma la presenza della stessa personalizzazione già vista a bordo del primo modello.

Dopo più di 12 mesi, TCL ha sfornato il KEY2: una vera evoluzione del dispositivo precedente, finalmente maturo. Di lì a poco TCL ha presentato il KEY2 LE, una variante più economica del KEY2 di cui probabilmente il mercato non sentiva la necessità.

BlackBerry

Dopo quest’ultima presentazione tenuta nel corso di IFA2018, TCL non ha più proposto nuovi device a marchio BlackBerry.

Addio o arrivederci?

Sono oramai 16 mesi che TCL non propone alcuna novità con lo storico marchio canadese e, possiamo dire, che era quasi nell’aria il fatto che difficilmente avremmo visto nuovi device. Attraverso un Tweet, TCL ha annunciato che la concessione ottenuta da BlackBerry Limited stipulata a dicembre 2016 non vedrà un nuovo rinnovo. L’azienda cinese continuerà a vendere la propria lineup BlackBerry fino al 31 agosto 2020 e continuerà a supportare i prodotti venduti fino al 31 agosto 2022.

Si tratta dell’addio definitivo a BlackBerry o di un arrivederci? Solo il tempo saprà dircelo.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.