Recensione Huawei P40 Lite – Niente Google, ma tanta sostanza

di Luca Crocco 0

huawei p40 lite

Huawei P40 Lite è il primo smartphone dell’azienda cinese per il 2020 a non avere i servizi Google. Possiamo ancora considerarlo un problema? Scopritelo con noi, in questa recensione.

Design ed Ergonomia

design huawei p40 lite

Huawei P40 Lite è costruito in policarbonato. La colorazione proposta in recensione è denominata Sakura Pink. Molto carina, con questa sfumatura che va dal celeste al rosa. Pensata per un pubblico prettamente femminile. Ad affiancarla troviamo altre due colorazioni: Crush Green e Midnight Black. Quest’ultima non arriverà nel nostro mercato. Almeno per il momento.

Analizzando la parte posteriore del prodotto balza sicuramente all’occhio il modulo fotografico, composto da ben 4 sensori che analizzeremo dopo nel dettaglio. Non troviamo altro, se non il logo Huawei.

Sul frame superiore troviamo il secondo microfono per la soppressione dei rumori ambientali, a sinistra c’è il carrellino per inserire le due sim o una sim più espansione di memoria, in basso trovano spazio la porta USB-C per la ricarica e il trasferimento dati, lo speaker di sistema e il jack da 3,5mm. In fine sul lato destro troviamo il pulsante di accensione/spegnimento/blocco, il quale integra il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali. Vi do un piccolo spoiler, non ne ho mai provato uno così veloce e preciso. Per me il miglior sensore di sblocco fisico mai montato su uno smartphone fino ad oggi. E il bilanciere del volume.

La parte anteriore è occupata dal display, il quale contiene un foro in alto a sinistra, per permettere l’alloggiamento della fotocamera anteriore. Le cornici sono molto ottimizzate, ma come succede ormai da tempo i bordi non sono simmetrici. Il mento inferiore infatti, è un Pochettino più pronunciato rispetto agli altri 3 lati.

P40 Lite è ben bilanciato nel peso: 183 grammi circa. È difficile da usare con una sola mano, un po’ come tutti i prodotti attuali, e le misure del prodotto sono: 76,3 mm in larghezza, 159,2 mm in lunghezza e 8,7 mm di spessore.

Display

display huawei p40 lite

Come appena detto il display occupa gran parte della parte anteriore di questo Huawei P40 Lite. Parliamo infatti di un display di tipo LCD da 6.4 pollici, in risoluzione 2310X1080 pixel, con 398 PPI. Il form factor del prodotto è di 18:9.

Tralasciando i dati tecnici posso dirvi che il pannello è di ottima fattura, la luminosità è ben tarata, il livello minimo non è troppo basso, e la luminosità massima del display non da troppo fastidio alla vista, pur garantendo un’ottima visibilità delle schermate sotto la luce del sole.

Una caratteristica che sorprende non poco è la fedeltà nella riproduzione cromatica. I colori sono molto fedeli alla realtà. Davvero un bel display.

Hardware e Prestazioni

prestazioni huawei p40 lite

La dicitura “Lite” nel nome dello smartphone non deve più far pensare ad un prodotto di fascia bassa. Ci troviamo davanti ad un prodotto molto performante, sarà difficile per i competitors proporre un’alternativa più valida di questa, mantenendo lo stesso prezzo.

A muovere il tutto troviamo il nuovo SoC dell’azienda, parliamo dell’ultimo Kirin 810: un processore Ocra Core (2 Cortex – A76 2.7 GHz + 6 Cortex – A55 1.88 GHz) a 12nm con Intelligenza Artificiale con riconoscimento fino a 22 categorie tra oggetti e scene.
A corredare il tutto troviamo poi l’ottima GPU Mali – G52, 6 GB di memoria RAM e 128 GB di memoria interna, espandibile fino a 256 GB, ma attenzione non con le classiche Micro SD, bensì con le Nano SD.

Non abbiamo trovato impuntamenti strani durante il periodo di test, il telefono gira che è una meraviglia, sia tra le app di sistema che sono molto ben ottimizzate e anche tra quelle di terze parti non c’è mai stato un rallentamento.
Abbiamo stressato un po’ questo P40 Lite, giocando ad Asphalt 9 e anche qui nessun problema, questa scheda tecnica permette di giocare a titoli pesanti senza impuntamenti e senza causare riscaldamenti anomali sullo smartphone.

Peccato per l’audio mono. Sarebbe stato molto più divertente giocare a titoli di questo genere e venire catturati dall’audio stereo. Ma non si può avere tutto.

Connettività

connettività huawei p40 lite

Questo Huawei P40 Lite gode di un ottimo comparto connettività, un po’ come tutto il resto. Troviamo infatti:

4G LTE cat. 13;
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 2.4 GHz e 5 GHz;
Bluetooth 5.1;
GPS/AGPS/GLONASS/QZSS/GALILEO;
USB-C 2.0;
NFC;
Jack audio da 3.5mm.

Come da tradizione Huawei, lo smartphone prende molto bene, non ho mai subito perdite di segnale improvvise, in chiamata ci sentono sempre molto bene grazie all’ottimo microfono dello smartphone e anche noi riusciamo ad ascoltare l’interlocutore senza alcun problema.

Software

software huawei p40 lite

Huawei ha fatto degli enormi progressi con la sua EMUI. Siamo arrivati alla versione 10. In passato il punto critico degli smartphone Huawei era proprio il software che non era proprio eccelso a livello grafico.

Su questo Huawei P40 Lite non possiamo dire lo stesso, la EMUI è migliorata tantissimo, non tanto in funzioni, dato che era già completissima sotto quel punto di vista, bensì nella grafica. Adesso molto più moderna e accattivante, con queste linee minimali e piacevoli. Più vicine ad Android Stock per assurdo.

Finalmente è stata introdotta anche la dark mode, dettaglio non irrilevante di questi tempi. Il centro notifiche è molto più gradevole e semplice da utilizzare rispetto alle vecchie versioni e anche spostarsi nelle impostazioni è diventato più semplice con la nuova interfaccia grafica.

Un piccolo appunto negativo all’azienda va fatto, in quanto è stata eliminata la funzione Screenshot con la nocca. Funzione che ha sempre contraddistinto i prodotti Huawei dalla concorrenza. Anche se certo una killer feature. Huawei permetteva anche di ritagliare una parte di schermo sempre con una gesture apposita svolta con la nocca. Funzione che non viene riproposta su questo P40 Lite, peccato.

Sopravvivere senza Google

Un paragrafo insolito per le nostre recensioni, ma questa volta andava fatto. Huawei P40 Lite non gode dei servizi Google, così come il fratello maggiore Huawei Mate 30 Pro che abbiamo recensito qualche mese fa. Non vedete questa cosa come una vera e propria mancanza, in quanto vi assicuro che è possibile sfruttare tutte o quasi le funzioni che normalmente sfruttate su altri smartphone Android.

Senza servizi Google mancano, e non possono essere installate tutte le applicazioni di Big G, come ad esempio: Maps, Drive, Google Foto, Google Calendar, YouTube, Play Store, Google Keep, Google Duo ecc…

Sul P40 Lite e su tutti i prossimi smartphone della casa cinese che arriveranno da qui in avanti troveremo uno store proprietario chiamato App Gallery. Questo raccoglitore di applicazioni si popola di app giorno dopo giorno. Sono già arrivate: Telegram, RAI Play, TheFork, Subito, Booking, Ryanair e tantissime altre applicazioni scaricate da milioni di utenti sul Play Store, altre stanno arrivando, come ad esempio Whatsapp, Facebook e Instagram.

Huawei ha studiato un modo intelligente per permettere agli utenti di scaricare tutte le app non ancora presenti su App Gallery. Collaborando con uno sviluppatore italiano è stata creata un’applicazione chiamata TrovApp (scaricabile da App Gallery). Subito dopo aver installato TrovApp vi verrà chiesto di installare anche ApkPure (un altro store alternativo, che può essere usato al posto del Play Store).

Leggi Anche: I nuovi Huawei P40 saranno lanciati online il 26 marzo!

Vi consiglio di passare SEMPRE per TrovApp prima di scaricare una determinata applicazione, e di non usare direttamente ApkPure. Perché questo store alternativo ci da la possibilità di scaricare qualunque app, anche quelle che si basano sui Google Play Services, ma come detto prima il P40 Lite non gode di questi servizi, e di conseguenza non potrete sfruttare le app che li richiedono.

Usando TrovApp invece, verrete reindirizzati ad ApkPure quando l’applicazione che cercate non è disponibile su App Gallery, e/o non ha bisogno dei Servizi Google per funzionare sullo smartphone. Come ad esempio Whatsapp, Facebook ed Instagram.

Questo a conferma del fatto, che potrete installare questi social network, pur non trovandoli ufficialmente sullo store di Huawei e saranno perfettamente funzionanti.

Non parliamo dei soliti APK da installare, che non aggiorneremo mai più. Grazie allo store ApkPure potremo monitorare anche gli aggiornamenti delle applicazioni, proprio come si fa già adesso con il Play Store.

Per aiutarvi a capire meglio questi concetti, abbiamo realizzato un video che vi spiega tutto nel dettaglio, ve lo lascio a seguire.

Precisiamo anche un’altra cosa. Se ad oggi possedete un qualunque smartphone Android e avete i vostri contatti sincronizzati su Google, sappiate che potrete spostarli su questo P40 Lite utilizzando PhoneClone. L’applicazione di Huawei che vi permette di passare i dati da un qualunque smartphone Android ad un qualunque smartphone Huawei, anche se quest’ultimo non possiede i Servizi Google. Tra i dati che potete passare sono compresi anche contatti e backup di Whatsapp.

Insomma, Huawei vi mette nella condizione di recuperare tutti i vostri dati salvati su Google e spostarli sul Huawei Cloud. Sfruttare gli HMS (Huawei Mobile Services) può sembrare complicato, ma vi assicuro che non lo è. Attualmente ci sono solo due limitazioni: se usate Google Drive come sistema di archiviazione file dovrete spostare tutto su Dropbox per ritrovarvi i file sui prossimi Huawei senza Servizi Google, in quanto Dropbox è disponibile in via ufficiale su App Gallery. Altra mancanza attuale sono le applicazioni relative ai vari servizi bancari. Huawei ci rassicura in quanto ha confermato che sono al lavoro per portare al più presto tutte le app bancarie in maniera ufficiale su App Gallery. Per il momento si può ovviare a questo problema sfruttando le web app.

Inoltre state tranquilli, perché con il client mail di Huawei potrete continuare a gestire le vostre email legate al vostro account google (@gmail.com).

Fotocamera

fotocamera huawei p40 lite

Il comparto fotografico di Huawei P40 Lite è studiato al dettaglio. Il modulo quadrato sul retro contiene ben 4 fotocamere:

  • 48MP Sensore principale con ƒ1.8;
  • 8MP Ultra grandangolare con ƒ2.4;
  • 2MP Camera bokeh con ƒ2.4;
  • 2MP Camera macro con ƒ2.4.

Le foto vengono bene quando le condizioni di luce sono ottimali, la camera principale di default non scatta a 48MP, per foto più dettagliate dovrete cambiare i settaggi dalle impostazioni. Le foto grandangolari sono buone, il dettaglio è sufficiente con condizioni di luce ottimali, ma gli elementi vicino a chi scatta subiscono delle distorsioni a volte un po’ troppo evidenti. Lo zoom 2X mantiene una buona quantità di dettaglio finché l’illuminazione ambientale non cala. Gli scatti con effetto bokeh possono essere effettuati solo nel caso in cui i soggetti che vogliamo fotografare sono delle persone, quindi non si possono fare foto con effetto bokeh quando i soggetti degli scatti sono degli oggetti. Molto buona invece la camera per gli scatti ultra macro. Inutile dirvi che può essere utilizzata solo di giorno, quando le condizioni di luce sono al top.

1x 2x notte 2x macro photo5999312243377943153 selfie selfie2 standard wide notte wide

Di notte invece non ci siamo proprio. Lo smartphone cerca sempre di migliorare la nitidezza della foto dopo lo scatto. Di giorno l’effetto è quasi piacevole, anche se non è disattivabile dalle impostazioni. Ma di notte andrebbe completamente evitato, i colori delle foto sono surreali, e il rumore, specialmente nelle zone poco illuminate è davvero molto evidente. Peccato.

La fotocamera anteriore è una 16MP con ƒ2.0. Selfie nella media niente di incredibile, con una buona illuminazione sono molto buoni. Ma il risultato peggiora notevolmente appena la luce cala.

Autonomia

autonomia huawei p40 lite

Inutile girarci troppo attorno. L’autonomia di questo Huawei P40 Lite è davvero al top. Sotto al cofano è alloggiata una batteria da ben 4200 mAh, la quale vi permetterà sempre di chiudere la vostra giornata. Non importa come utilizzerete lo smartphone, i Google Play Services sugli altri smartphone Android consumano davvero molta batteria in background. Come detto prima questo P40 Lite non li supporta e questo è uno dei motivi per il quale la batteria dello smartphone è davvero incredibile. Se riuscirete a scaricare la batteria di P40 Lite a metà giornata (anche se ne dubito) potrete ricorrere alla HUAWEI SuperCharge da 40W. Grazie a questa tecnologia riuscirete a ricaricare lo smartphone da 0% a 70% in soli 30 minuti.

Prezzo e Conclusioni

prezzo huawei p40 lite

Huawei 40 Lite è disponibile da oggi, giovedì 12 marzo su Amazon ad un prezzo di €299,00 con in omaggio lo Spekaer Bluetooth di Huawei. Per tutti coloro che acquisteranno lo smartphone dal Huawei Experience Store sarà previsto un regalo, un paio di Huawei Freebuds 3. Cuffie Bluetooth dell’azienda vendute ad un prezzo di circa €160,00.

Ci troviamo davanti ad un prodotto di fascia medio-alta. Con una scheda tecnica di tutto rispetto, in grado di accontentare molte fasce di utenti. Costruito bene, anche se i materiali non sono proprio premium, ma visto il prezzo non si poteva fare di più. Troviamo un buon display, purtroppo assente l’audio stereo. Come ho cercato di spiegare, non definirei un problema generale l’assenza dei Servizi Google, in quanto l’azienda ha fatto davvero di tutto per sopperire a questa mancanza e giorno dopo giorno, lavora per migliorare i propri sevizi.

Insomma, meno di €300,00 per portarvi a casa un prodotto completissimo. Secondo me l’unica vera pecca del prodotto è una fotocamera non eccelsa, specialmente quando ci troviamo in situazioni di poca luce, ma chissà magari a breve con un aggiornamento software la situazione potrebbe migliorare.

Ma alla fine, è uno smartphone che consigliamo? Assolutamente si, specialmente se siete clienti Huawei già da diverso tempo e se sfruttate già il Huawei Cloud. Per tutti gli altri sappiate che è un prodotto davvero ottimo. Non c’è Google, ma chi se ne frega.

7.2

Huawei P40 Lite è un prodotto eccezionale, Il design cattura, il display è molto buono, finalmente l'azienda ha affinato il software e la batteria è davvero incredibile! Unico neo negativo la fotocamera. Un po' troppo sotto tono, specialmente nelle ore con scarsa luce. Da segnalare l'assenza dei Servizi Google, ma sinceramente non l'ho trovato un grosso difetto. Grazie a questo P40 Lite ho la certezza che Huawei stia lavorando a qualcosa di grosso e non vedo l'ora di vedere i risultati di questo lavoro.

Design
7.0
70%
Display
7.0
70%
Hardware
7.5
75%
Software
7.5
75%
Connettività
7.0
70%
Fotocamera
6.0
60%
Autonomia
8.5
85%
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.