Realme 6, lo schermo a 90Hz alla portata di tutti – Recensione

di Andrea Cervone 0

Realme 6 è il nuovo dispositivo di fascia media che introduce nel mercato una novità assoluta per la fascia media: il refresh rate a 90Hz. Una vera innovazione che passa però forse in sordina nell’analisi di un dispositivo che grosse sorprese non ne riserva. Scopriamolo all’interno della nostra recensione.

Design – Realme 6

Il design di Realme 6 non è sicuramente tra i più memorabili. Sul retro troviamo infatti una back cover in plastica con dei riflessi particolarmente piacevoli in cui viene alloggiato il modulo con quadrupla fotocamera e il LED flash, nonché il logo Realme posizionato in verticale nella parte inferiore sinistra del dispositivo. Il fronte è sicuramente più “mainstream” con cornici ridotte – seppur asimmetriche – e una fotocamera anteriore integrata nella parte in alto a sinistra dello smartphone.

Sicuramente i materiali scelti da Realme per il suo nuovo dispositivo non sono particolarmente ricercati e infatti in mano Realme 6 restituisce una sensazione un po’ cheap: mentre altri smartphone nella stessa fascia riescono ormai a proporre materiali come il vetro e l’acciaio, Realme è più cauta e conservativa. L’unico beneficio di questa scelta sta nel peso contenuto del dispositivo.

Schermo

Lo schermo del Realme 6 è un LCD IPS con diagonale da 6.5″ e una risoluzione pari a 1080 x 2400 pixel con una particolarità davvero rara in questa fascia di prezzo: il refresh rate a 90 Hz. Infatti per la prima volta anche su un medio di gamma è possibile godersi i nuovi standard di fluidità raggiunti ormai da diversi top di gamma. Tramite le impostazioni software sarà sempre possibile ridurre il refresh rate a 60 Hz per risparmiare qualcosina in termini di autonomia. Bisogna segnalare anche la presenza dell’impostazione automatica che però tenderà molto più spesso a mantenere il refresh rate sui 60Hz.

Nel complesso la qualità di questo schermo – eccezion fatta per la particolarità dei 90Hz – è nella media del settore. Tra le funzionalità software troviamo la modalità notte e la modalità per proteggere la vista.

Hardware

Il pacchetto hardware confezionato da Realme per il suo Realme 6 prevede un processore Mediatek MTK6785 Helio G90T accompagnato da una GPU Mali-G76 MC4. La RAM varia a seconda dei modelli: si parte da una base di 4 GB per poi salire a 6 G e a 8 GB. Per quanto riguarda la memoria di archiviazione questa è da 64 GB sui modelli con 4 GB e da 128 GB sui modelli con 6/8 GB. Purtroppo, non me ne voglia Realme, ma scoprire che un dispositivo utilizza un processore Mediatek non è mai una grande rivelazione: in questo caso il Realme 6 regge comunque abbastanza bene, ma inevitabilmente si presentano i classici rallentamenti e blocchi sporadici che pro

Audio

L’audio è uno degli aspetti più positivi del dispositivo in questione. Realme 6 utilizza infatti un sistema stereo che include una capsula auricolare particolarmente ampia e un tweeter principale posizionato nella parte inferiore. A questo si aggiunge, per i più nostalgici, anche un connettore jack per collegare le cuffie con cavo. Per quanto riguarda la qualità dell’ascolto il sistema stereo del Realme 6 restituisce un audio di ottima fattura e con un buon livello di volume.

Connettività

Realme 6 propone una connettività abbastanza completa e infatti offre il WiFi 802.11 A/C, il Bluetooth 5.0 LE, il GPS/Glonass, l’NFC, la radio FM e la USB-C 2.0. La ricezione ci è sembrata in linea con quella di altre proposte del mercato, così come la qualità dell’audio in chiamata.

Software

Su Realme 6 troviamo Android 10 con personalizzazione realizzata direttamente dall’azienda produttrice. La Realme UI si presenta con un’interfaccia quasi stock e le pochissime personalizzazioni vengono riprese dalla ColorOS di Oppo, a sua volta ispirata alla OxygenOS di OnePlus (squadra che vince non si cambia). Le opzioni di personalizzazione permettono di configurare lo smartphone per incontrare i gusti della maggior parte degli utenti. Presente anche uno store di temi e una serie di funzionalità aggiuntive, come le app secondarie su schermo, il multi-finestra, la programmazione di accensione e spegnimento e il miglioramento della qualità video. Non si segnalano problemi con le notifiche nemmeno da parte delle applicazioni maggiormente indiziate.

Fotocamera

Il modulo fotocamera di Realme 6 è provvisto di cinque sensori, quattro posteriori e uno anteriore. La fotocamera anteriore è una 16 megapixel f/2.0 con lente da 26mm e permette di acquisire selfie nella media. Per quanto riguarda i moduli posteriori troviamo, invece, un sensore principale da 64 megapixel f/1.8 con ottica da 26mm PDAF, un’ottica ultra-wide da 8 megapixel f/2.3 da 13mm e poi due ottiche ausiliari, entrambe da 2 megapixel, che aiutano a realizzare scatti macro o in modalità ritratto. La qualità generale degli scatti è abbastanza buona quando c’è sufficiente luce: in questi casi è anche possibile ottenere un discreto livello di sfocato, contenendo il rumore in modo particolarmente apprezzabile. Molto buona anche la modalità macro per scatti ravvicinati, mentre non ci ha convinto invece la modalità ritratto, nonostante il sensore dedicato. Di notte la situazione peggiora e anche la modalità notte non è in grado di sopperire a rumore che inevitabilmente verrà messo in luce negli scatti.

Batteria

Più che positiva è l’autonomia di Realme 6 che riesce a garantire tranquillamente un utilizzo medio-intenso per tutta la giornata. Questo è possibile non solo grazie ad una buona ottimizzazione software, ma anche e soprattutto per via della generosissima batteria da 4.300 mAh con fast charging fino a 30W. Un vero peccato è però l’assenza di ricarica wireless che sarebbe comunque stata possibile grazie al retro in policarbonato del Realme 6.

Conclusioni e Prezzi – Realme 6

Realme 6 non mi ha sorpreso, devo ammetterlo. Nonostante la promessa del refresh rate a 90Hz, mantenuta alla grande, il resto della scheda tecnica del dispositivo non convince e sicuramente in questa fascia di prezzo potrete trovare qualche proposta più allettante. Se siete interessati potete acquistare Realme 6 tramite Amazon al miglior prezzo della rete cliccando qui.  Si parte da 209€ per la versione base e si arriva a 299€ per la versione top.

8.1

Con Realme 6 arriva la conferma che è possibile portare uno schermo di qualità anche su un device di fascia media. Lo smartphone convince soprattutto in questo dipartimento, ma sorprende anche con la sua fotocamera e con un'autonomia più che sufficiente per tutti gli utilizzi. Discutibile invece la scelta in termini di CPU che penalizza leggermente la risposta del dispositivo nelle operazioni più esigenti.

Design
7.5
75%
Schermo
8.0
80%
Hardware
7.5
75%
Audio
8.0
80%
Connettività
8.5
85%
Software
8.5
85%
Fotocamera
8.0
80%
Batteria
8.5
85%
Qualità/Prezzo
8.0
80%

Pro

- Schermo di ottima qualità e a 90Hz
- Fotocamera flessibile
- Batteria longeva
- Connettività completa
- Software snello e completo

Contro

-Prestazioni al di sotto delle aspettative

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.